logo

Idee per eventi, musica live ed effetto sorpresa

Idee per eventi: Musica live ed effetto attesa e sorpresa!

Trovare idee per eventi nuove non è mai facile. Osare o scegliere la strada più lineare?

Dopo mesi e mesi di stop, il mondo degli eventi è più in fermento che mai e forse è arrivato il momento di osare un po’ di più, di dare spazio alla fantasia e lasciar prendere forma a quelle idee per eventi anche un  po’ più creative.

La sorpresa è un arresto dell’attesa, nonostante in realtà sorpresa e attesa formino una coppia inevitabilmente legata.

Nella vita e nelle esperienze che ci capitano è così ed è così anche quando si parla di eventi, musica e feste.

L’effetto attesa è determinato da quella dissonanza improvvisa che destabilizza. L’effetto sorpresa è il ritrovare l’armonia perfetta che senza quelle dissonanze non sarebbe percepita.

Anche a me è capitato in passato per comodità di azionare il pilota automatico, di suonare una melodia fatta solo di accordi consonanti.

Senza quasi rendermene conto, tendevo a proporre sempre lo stesso “FORMAT” delle mie serate live, restando sempre nella zona di confort proponendo idee per eventi standardizzate a rischio zero.
“Faccio così”, “perché cambiare se funziona”, “squadra vincente non si cambia”…. Insomma tutti quei pensieri stereotipati che portano a “rilassarsi” e inevitabilmente alla noia.

Il mio è un lavoro artistico.
Non è possibile fermare la creatività anche se significa fatica, anche se significa rischiare e uscire talvolta dagli schemi.
Non sempre quello che faccio è giusto, anzi… ma anche non evolvere mai è un rischio enorme.
Bisogna ogni tanto cambiare marcia, dobbiamo … provare a sorprenderci…

Idee per eventi Valentina Mey - gonne scenografica musica per eventi aziendali

 

Da buona precisina tutta Bon Ton, non avevo mai pensato ai costumi di scena. Ecco dove trovare le idee epr eventi e dare quel tocco in più.

La mia timidezza, il mio essere perfettina, non mi avevano mai permesso anche solo di pensare all’effetto WOW dei miei show da un punto di vista visivo, ma sempre solo vocale.

Fino a qualche anno fa lo vedevo come una dissonanza troppo forte con la mia personalità che, pur avendo diverse sfaccettature, non ha mai contemplato l’apparire in modo scenografico, un po’ sopra le righe… questa cosa mi spaventava.

Ma l’abito fa il monaco, quello che indossiamo fa parte di un linguaggio che si abbina al set in cui ci muoviamo e che racconta chi siamo.
Non solo, oltre alla musica dal vivo anch’essa rinnovata, curata negli arrangiamenti e versatile in base ai momenti dell’evento, ci voleva qualcosa che creasse attesa e sorpresa e così,  parola dopo parola, pensiero dopo pensiero,  mi sono lasciata trascinare nel flow…

 

 

 

 

 

 

 

Perché anche la musica si guarda …

Perché da icone si può prendere ispirazione senza necessariamente diventare fenomeni da baraccone…

Perché in fondo non vuoi che le persone ti guardino, sei sul palco, è un lavoro che hai scelto… è giunta l’ora di mostrare di più…

La bellezza non è perfezione, non è uno schema ma è vita, è personalità

 La musica si ascolta, la musica si guarda… Osare vuol dire credere in se stessi è volersi bene..

Lo show durante un evento deve raccontare e comunicare concetti forti, deve veicolare le idee del brand.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oggi, ogni volta che mi preparo per un evento penso sempre anche alla scenografia più adatta alla mia interpretazione. Cerco in sinergia con il brand di trovare idee per eventi che non siano monotoni.

 

Sempre più spesso considero un cambio d’abito per sottolineare il momento diverso della festa.
Ho creato degli abiti su misura fatti proprio per accompagnare la musica negli show dal vivo.
Un progetto che unisce moda e musica. Tessuti pregiati, che avrebbero anch’essi da raccontare tante storie, canzoni che toccano ancora di più l’anima attraverso tutti i sensi.

 

E’ l’effetto sorpresa che la platea non si aspetta ma è soprattutto l’effetto sorpresa che in passato mancava a me stessa, è quel coraggio di essere più creativa che mi stupisce ancora, è quella la forza che ho trovato  attraverso le dissonanze per ritrovare l’armonia perfetta affrontando le paure e dare spazio a nuove idee per eventi speciali.

 

Tra le idee per eventi più creative, una notte da Agente segreto sul lago di  Como raccontata nell’episodio N. 12

Buon Ascolto!

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *