logo
logo  logo

Lezioni di canto : L’estensione Vocale

lezioni di canto - Valentina MeyLezioni di canto : L’estensione Vocale

 

Il post di oggi relativo alle lezioni di canto riguarda l’estensione vocale!

Tutti possiamo e dobbiamo cantare attraverso la nostra ESTENSIONE VOCALE NATURALE ma, tranne in casi rari, non sappiamo mai quale sia davvero!

E’ solamente con lo studio e seguendo delle lezioni di canto mirate (e con  la disciplina ) che potrete conoscerla e sfruttarla al cento per cento!

E’ un risultato che può e DEVE essere raggiunto solamente cantando dalle note più acute a quelle più gravi della voce detta “MISTA” (MIX), equilibrata, continua e connessa tra i passaggi.

Questo risultato si ottiene rilassando completamente i muscoli esterni del collo e imparando, con la pratica e le lezioni di canto e l’esperienza, a far reagire i muscoli interni della laringe di modo che permettano alle corde vocali di tendersi in maniera autonoma senza incorrere in stiramenti e stress inutili muscolari.

LE NOTE GRAVI

La parte più GRAVE dell’ESTENSIONE VOCALE rappresenta solitamente il problema minore. In ogni caso non bisogna mai premere la laringe verso il basso per cercare le note più gravi.

Per raggiungere risonanza e profondità del suono, ricercate sempre il vostro livello parlato da cui partire per fare gli esercizi di tecnica vocale che aiuteranno a creare un bel suono e a gestirlo con facilità.

 

LE NOTE ACUTE

La parte più acuta dell’Estensione Vocale costituisce di solito il problema principale.

Imparando a rilassare i muscoli esterni e famigliarizzando sempre più con i movimenti autonomi dei muscoli interni della laringe, e quindi delle corde vocali, si riesce ad ottenere la condizione ottimale per poter affrontare le note più acute e liberare la parte superiore dell’estensione vocale.

Questo, a sua volta, gioverà anche al raggiungimento delle note più basse!!!

 

Presto approfondiremo l’argomento ESTENSIONE VOCALE attraverso altri post e brevi elzioni di canto online (per info valentina@valentinamey.com)

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *