logo
logo  logo

Tecnica vocale: Le qualità vocali 1 – I colori della voce!

cantoCiao a tutti!

Durante le lezioni di canto spesso mi vengono poste domande riguardanti le qualità vocali… i vari colori della voce e i suoni che possiamo produrre con le corde vocali.

Come già abbiamo visto in post precedenti, saper usare bene  la voce serve principalmente per poter cantare in salute, oltre ad ottenere un suono bello, piacevole e rilassato!

 

In fase di studio, è importante concentrarsi, a mio avviso, sul suono puro , sullo studio dei passaggi e sul potenziamento del vostro “MIX”!

Una volta creato un suono omogeneo e costruita la voce su tutto il vostro range, possiamo cominciare a prendere in considerazione anche i vari colori vocali.

Le qualità vocali rendono una voce particolare, riconoscibile e “UNICA”! Riuscire in questo intento non è facilissimo e richiede molta dedizione.. solo chi riuscirà ad unire TECNICA VOCALE, STILE PERSONALE E GRANDE CAPACITA’ COMUNICATIVA riuscirà a fare il salto!

Cerco ora di riassumere alcuni tra i colori vocali più utilizzati e facili da riconoscere! Sperimentate con un ASCOLTO ATTIVO e cercate di riconoscere questi arrangiamenti vocali nei vari brani che passano alla radio.. nella musica POP sono davvero caratteristiche fondamentali degli artisti interpreti!

 

1) VOCE PIENA – CORPOSA. Il suono è omogeneo su tutto il range vocale, dalla nota più bassa a quella più acuta, mantenendo un timbro vocale NATURALE. Tipico di grandi voci del panorama musicale americano pop/Soul/R&B. Alla base di tutto c’è sempre la voce parlata e non falsata. Un esempio POP/SOUL : Whitney Houston .. un esempio di voce decisamente PARLATA: il grande Frank Sinatra.

 

2) LA VOCE A LARINGE BASSA. E’ un suono molto profondo e rilassato… spesso utilizzato nello stile GOSPEL (i cantanti di colore hanno una predisposizione naturale al suono a laringe bassa)… un esempio POP??!! ANITA BAKER 

 

3)  IL SUONO FIATOSO/AREATO. Questa qualità vocale è tipica dello stile pop ! E’ un suono che permette di giocare molto con la voce. Unito al suono pieno e naturale permette di colorare molto la voce e creare giochi che spesso hanno fatto la fortuna di molti artisti. Utilizzato nei fraseggi, ad esempio nelle introduzioni o nei momenti strumentali di un brano aiutano l’interpretazione . Un esempio lampante: Mariah Carey.

 

4) LA VOCE NASALE. Questa “qualità” vocale è particolarmente di moda in campo discografico. La voce non è assolutamente naturale ma per alcuni generi musicali è molto utile. Il timbro vocale cambia e la potenza vocale del suono aumenta. Questo suono si chiama  “twang” (lo squillo), una qualità del Voicecraft.

Il twang va dosato però, altrimenti diventa fastidioso. Per fare  un esempio: Anastacia fa tutto in twang, è brava però  sentire sempre e dappertutto lo spesso tipo di suono, lo stesso colore, diventa monotona, sempre uguale… Beyoncè ne usa tanto, però il suo è un mix tra twang ed altre “figure” ….bellissimo, più naturale, molto potente ma a differenza del twang classico non nasalizzato.

5) LE VOCI ESTREME: GLOWL – SCREAM. LE VOCI DISTORTE. Il Glowl è una voce molto profonda e gutturale usata prevalentemente nel genere DEATH METAL mentre lo SCREAM è la voce “strillata” e “sgraziata” semrpe utilizzata nel genere METAL, BLACK METAL e PUNK. Queste voci distorte non sono semplici da produrre e il rischio di farsi male è altissimo!! FARE MOLTA ATTENZIONE!!!!!

6) ULULATO- BANDING SOUND. Questo suono è tipico della musica COUNTRY. E’ un bel mix tra nasalizzazione e suono leggermente “Ingolato”.

7)  JODEL. Canto caratteristico del Tirolo con vocalizzi alternati tra falsetto e voce impostata. In fase di studio, soprattutto nella fase di ricerca dei colori vocali, può essere molto utile!!!

Fate molta attenzione a sperimentare i vari colori vocali. Ricordate che la produzione vocale DEVE avvenire sempre in SALUTE!!!!!!

Prossimamanete approfondiremo a livello tecnico e meccanico alcuni di questi suoni vocali….. STAY TUNED!!!!!!!

One thought on “Tecnica vocale: Le qualità vocali 1 – I colori della voce!”

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *