logo
logo  logo

Stile Audrey: semplicemente… elegante…Il mio sogno? Somigliarle almeno un po’

«Audrey Hepburn non si adatta a nessuno stereotipo e nessuno stereotipo si adatta a lei»
Se dovessi definirà in due parole direi: pazza di classe!!!!

Ho cominciato da ragazzina a guardare i film di Audrey e ciò che davvero mi rapiva era la sua classe innata, la sua eleganza anche solo nel sorridere.
La meno trasgressiva e la più spiritosa forse delle grandi dive, Era chic ed elegante sia che la immortalasse Avedon, il suo fotografo personale, o che la sorprendessero i paparazzi; in famiglia o sullo schermo; vestita con i costumi di My fair lady o in semplici jeans, che portava come nessuno.

Fino all’inizio degli anni 60 l’idea della bellezza era affidata al fascino e alle morbide curve di donne come Marilyn Monroe e alle Jane Mansfield…. Ma da quel momento, ecco apparire leimagrezza sofisticata e piena di grazia, upper class da adolescente vulnerabile, occhi da cerbiatta e sorriso che va dritto al cuore.

Il pubblico si innamorò istantaneamente di lei: uomini e donne rimasero incantati dal suo portamento, dalla sua freschezza, dalla sua spontaneità, dal suo carisma.

Audrey Hepburn annunciò una nuova era in cui le donne sarebbero state meno matronali, meno signore e più ragazze, portatrice di una femminilità in cui il vero lusso era l’ opzione della semplicità.
Seicentomila euro pagati per un suo vestito, semplicissimo, anche se firmato Givenchy, racconta come il mito dell’ eleganza possa non avere prezzo …

Non faceva nulla di particolare … era semplicemente …. Dannatamente …. elegante.

Sono dell’idea che non si possa imparare ad essere AUDREY, non si può imparare la classe, ma forse può darci l’ispirazione … saper essere presente senza imposizioni, dimostrare la propria personalità senza invadenza, saper offrire con semplicità ciò che siamo a chi ci sta intorno … e non nascondere una sana pazzia sempre però proposta con garbo…. questo cerco di imparare a fare, nella vita e nel lavoro…
questo è il il mio concetto di eleganza !
http://www.audreyhepburn.com/

20121014-112148.jpg

 

One thought on “Stile Audrey: semplicemente… elegante…Il mio sogno? Somigliarle almeno un po’”

  1. Audrey e Valentina, serendipity, fatali coincidenze, affinità elettive.
    Valentina come Audrey è sottile, ha quell’eleganza della semplicità, fresca e trasgressiva, mai convenzionale anche quando veste l’abito di scena.
    Le immagino insieme, in un dialogo impossibile per l’epoca in cui vivono, che accarezzano il loro gatto circondate da amici stravaganti, che calzano ballerine e stretti fuseaux , inforcano occhiali da intellettuale esistenzialista, e poche ore dopo con la stessa naturalezza si acconciano con improbabili cappelli, lunghi guanti neri e abiti da sera da far girar la testa agli alberi.
    Mi piacerebbe fare con loro una colazione da Tiffany.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *